Cerebrocentrismo

...dittatura della materia grigia!

lunedì 1 maggio 2006

Scripta

Vivendo, finiamo tutti per cadere in qualche trappola che ci fa a pezzi.
Scrivere può essere una di queste trappole.
Certi scrittori tendono a scrivere le cose che hanno soddisfatto i propri lettori in passato.
Gli arrivano dei riconoscimenti, se li bevono come niente.
C'è un solo giudice finale per la scrittura e quel giudice è la scrittura.
Quando è influenzato dai critici, dai curatori, dagli editori, dai lettori, allora è finita.
E naturalmente quando è influenzato dalla sua fama e dalla sua fortuna lascia che tutto se ne vada galleggiando giù per il fiume in mezzo agli stronzi.
Per questo l'unica forma di scrittura incontaminata ancora rimasta è il blog, questo in particolare, senza fama ne ventura, con poche decine di visite giornaliere e una manciata di commenti.
Forse un modo romantico il mio, per denunciare la mia incapacità di scrivere "roba" decente, o una dura critica verso chi non apprezza.
La fuori esistono migliaia di persone urlanti che sbraitano ai 4 venti la loro voglia di inebriarsi dell'arte scritta. Una voce prevale sulle altre e questa voce dice: "Puttana merda!".

1 Comments:

  • Guarda, credo che i giudici alla fine siano i lettori. Non puoi scrivere sempre le cose che in passato hanno soddisfatto i lettori, perché i lettori sono esigenti (a meno che non siano idioti, il che non è escluso in molti casi)

    By Blogger FulviaLeopardi, at 09:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home