Cerebrocentrismo

...dittatura della materia grigia!

mercoledì 15 marzo 2006

Dedicato a Valeria

- Pronto, buonasera, sono Valeria della Vattelapesca SPA, potrei parlare con il signor Vincent?
- Ehm... in questo momento non c'è!
- (insistente) Posso provare a richiamarlo fra 10 minuti?
- No guardi è in bagno, sa, soffre di emorroidi!
- Allora richiamo fra 20 minuti?
- Ehm.. a giudicare dalle dimensioni dei bitorzoli che si ritrova nella parte inferiore del retto, penso che il mese prossimo sarebbe più adatto!
- Facciamo che richiamo fra 30 minuti e non se ne parla più, Ok?
- Uff... vabbè, lo ammetto, sono io. Mi dica.
- Oh, signor Vincent la chiamo per parlarle della vantaggiosissima offerta che la mia azienda ha da proporle...
- E' dura la vita eh?
- Come dice?
- E' dura la vita, mia cara Valeria! Ma come siamo arrivati a questo punto?
- Non saprei, ma...
- Te lo dico io. Viviamo in un mondo che ti costringe a pedinare sconosciuti per tentare di vendergli servizi di cui non hanno bisogno. Perchè se ne avessimo bisogno saremmo noi a telefonare a te. E invece no, ti obbligano a fare questo, e a te non piace questo lavoro, vero Valeria?
- Ma...
- (sostenuto) Vero Valeria?
- Vero...
- Si lo so, tutto questo fa schifo! E magari sei pure laureata...
- Si...
- Da ragazzina eri una di quelle sognatrici che passava ore a confabulare sul futuro, sul bel lavoro che avresti fatto una volta presa la laurea, sulla tua vita che sarebbe trascorsa senza preoccupazioni ma al contempo guarnita di emozioni comprate coi soldi del tuo bell'impiego. Ti piaceva sognare da piccola vero?
- Si, ma lei come fa...
- E invece, dopo centinaia di curricula inviati alle più svariate aziende, sei finita dove mai ti saresti immaginato, in un callcenter ordinario, a bombardare il mondo per proporgli di comprare prodotti di cui nessuno ha davvero necessità...
- (sconcertata) Senta ma...
- E tutti i "no", tutti i vaffanculo che ti prendi ogni giorno... Le innumerevoli persone che fingono di non esserci o che si inventano le più disparate scuse per non perdere il loro prezioso tempo. Ma tu continui imperterrita, per dimostrare qualcosa a te stessa, per dimostrare al tuo capo che vali, perchè altrimenti ti manderanno a casa e ti sostituiranno con qualcuno più motivato e forse più bravo. Ma tutto questo non fa per te, o almeno non era così che te lo eri immaginato. Ogni volta tenti di respingere la tua indignazione nell'antro più nascosto della tua coscienza, perchè sai che altrimenti un giorno ti sveglierai e manderai tutto a puttane. E tu continui a vendere, vendere, vendere, ma per cosa? Per guadagnare due soldi e camparci pure male?
- (in lacrime) Sì, è vero! E' vero, è vero, cazzo!
- Che cosa abbiamo fatto di male per meritarci tutto questo?
- (singhiozzando) Non lo so. Ma tu chi sei scusa?
- Io sono un tuo potenziale cliente, Valeria. Ora dovresti tentare di vendermi la cosa che non mi serve!
- Ma io non ce la faccio più...
- Nemmeno io, ed è per questo che vorrei chiederti se puoi aiutarmi!
- (stupita) E cioè cosa dovrei fare?
- Non è che conosci qualcuno che soffre di emorroidi vero? No, sai, perchè io faccio il venditore a porta a porta di creme rettali, ma mi sbattono tutti la porta in faccia! Tu non è che ne hai bisogno vero?
- Ma vaffanculo va (click).

5 Comments:

  • WoW..quel poko di voglia di lavorare che soggiornava nella mia zucca è scappata..merito o colpa di quello ke scrivi..non so se ti devo ringraziare..oppure correre a tirare fuori il kit woodoo-fai da te..

    By Anonymous SaRaH, at 13:48  

  • Hehe lo prendo come un complimento!

    By Blogger Vincent Z., at 17:58  

  • ti prego...
    dimmi che non l'hai fatto davvero!!!

    By Anonymous Radoxina, at 18:47  

  • Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    By Blogger Vincent Z., at 19:06  

  • E' il dubbio che alimenta l'immaginazione!

    By Blogger Vincent Z., at 19:13  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home