Cerebrocentrismo

...dittatura della materia grigia!

lunedì 6 febbraio 2006

Sei gradi di separazione

Vorresti conoscere Steven Spielberg, Brad Pitt o Sharon Stone? Beh, è più facile di quello che immagini. Secondo la teoria dei sei gradi di separazione sono al massimo 6 le persone che ti separano da un altra persona. Tu conosci qualcuno che conosce qualcuno che conosce qualcuno che conosce qualcuno che conosce Sharone Stone. Lo ha dimostrato un esperimento condotto dal sociologo Stanley Milgram nel 1967. Da questo esperimento è nata l'idea dell'esistenza di sei gradi di separazione tra tutte le persone del mondo. Recentemente due matematici, Steven Strogatz e Duncan Watts, lavorano per trovare basi matematiche a questa teoria. La teoria apparentemente strana può essere facilmente intuita con un semplice calcolo. Supponiamo che io conosca 100 persone; ciascuna di queste conoscerà altre 100 persone. Con due passaggi arrivo a 100·100 = 10.000 persone, con tre passaggi a "100 alla 3" persone, con sei passaggi arrivo a "100 alla 6" persone, cioè 1.000.000.000.000: un numero 150 volte superiore alla popolazione mondiale.

Se basta l'aritmetica per spiegare questo fenomeno perché scomodare complesse teorie matematiche? Perché conoscere dove agire all'interno della rete che unisce i gruppi di persone risulta particolarmente utile. E' vero che in genere ci sono sei gradi di separazione, anche se il sei è un numero puramente convenzionale, ma ci sono persone che fanno da ponte tra gruppi quasi isolati di persone. Conoscere strutture di reti di questo tipo è di grande vantaggio rispetto a una conoscenza puramente casuale dei contatti tra persone. Applicazioni importanti si possono fare nel campo della diffusione delle malattie. La conosce della rete dei contatti permette di individuare le persone che possono trasmettere la malattia da un gruppo a un altro. Altre applicazioni si possono fare nel campo della pubblicità. Il passa parola tra le persone potrebbe essere di gran lunga più efficiente e più economico dei grandi mezzi di comunicazione, purché si conoscano i punti nevralgici della rete. Infine che dire di Internet una rete in cui le persone sono molto vicine tra di loro. Il segreto della pubblicità sulla rete e racchiuso proprio nella conoscenza dei collegamenti tra i navigatori. Non è detto che la pubblicità sui grandi portali sia più efficace di una rete di email che parta dai nodi giusti. Il problema inverso si presenta con i famosi virus informatici.

Una delle ultime applicazioni derivanti da questa teoria l'ha creata Brett C. Tjaden che ha utilizzato l'IMDB per documentare i collegamenti tra attori viventi. Se per caso conoscete un attore iscritto nel database IMBD potete vedere quante persone lo separano dal vostro attore preferito per poi conoscerlo.
Questa teoria mi fa sembrare il mondo + piccolo del solito e mi piace poter dire di conoscere tutti entro sei gradi! Tu che leggi questo blog mi sei distante solo di 6 persone o meno quindi stai attento a quello che commenti!

1 Comments:

  • Enzo, io non sò de quanti gradi te sò lontano, però ho sempre sospettato di essere il cugino del fratello del nipote dello zio della madre della fidanzata di Osama Bin Laden.

    By Anonymous Sklerone, at 20:21  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home